giuseppe ferraro

Giovedì 17 Settembre 2015 ore 17.00  Palazzo della Camera di Commercio – Pordenone, Corso Vittorio Emanuele 47

Incontro con l’autore prof. Giuseppe Ferraro docente di filosofia morale presso l’Università di Napoli

a cura di  Sandra Conte, associazione Il Fluire e Stefano Bertolo, associazione SpazioPensiero

 

Nel tempo che perdura sul piano della crisi strutturale, quando anche l’amore è precario e si ama senza amarsi, a tempo determinato, sarà necessario ripensare alle estasi del vero amore, al “ per sempre”, “ senza ragione” e “impossibile” degli amanti. Il vero amore è impossibile, bisogna fare l’impossibile per amare veramente.

Riprendendo fin dal titolo la celebre sentenza della Gaia scienza di Nietzsche «si deve imparare ad amare», l’autore ripercorre la storia del rapporto tra ethos ed eros in filosofia, del sogno d’amore in psicanalisi fino ai legami di separazione. «Amare» non è un imperativo morale, l’impersonale «si deve» non è lo stesso del «tu devi»: imparare ad amare è ciò che impone la vita al mondo, non si può sfuggire, è un obbligo d’esistenza. La riflessione di Giuseppe Ferraro, tra i più attenti studiosi contemporanei dei rapporti tra filosofia, etica e pedagogia, si articola attraverso l’analisi di alcuni capolavori della letteratura, come Anna Karenina e Cime tempestose, e prosegue con l’interpretazione di diversi passi fondamentali dei dialoghi platonici, senza tralasciare uno sguardo attento al tema dell’eros nella psicanalisi freudiana. Imparare ad amare è un saggio intenso e rigoroso, scritto con piglio divulgativo, che interroga la verità della filosofia sui legami di desiderio, amore e amicizia.

logocdp