images12

 

a cura di Cati Maurizi Enrici

‘Moltissime persone accedono alla musica quotidianamente e volontariamente piche a qualsiasi altra forma d’arte. La spiegazione probabilmente non da cercare tanto nell’ambito delle neuroscienze…quanto nella natura umana, nel pensiero filosofico e sociologico’ (da “Quaderni” 2011, Musica e mente. Prove di efficacia dell’intervento )

Fare filosofia della musica, con la musica, non significa trattare la musica come un oggetto…in termini di mera subordinazione. Il ‘della’ musica è un genitivo soggettivo, la musica che dà da pensare…perché ci tocca interiormente e ci fa scoprire come soggetti interpretanti… E’ possible dunque fare filosofia con i bambini e i ragazzi partendo dall’ascolto di una sinfonia, o di una canzone, pre-testi ideali per avviare una discussione.

Ascolto de Op. 54 in LA minore di R. SCHUMANN

‘La musica è un linguaggio, un linguaggio nobilitato dal cuore( da una lettera di R.Schumann alla madre)’

angeli

LA MUSICA E’ UN LINGUAGGIO?

Classi quinte della scuola primaria(estratti di discussione)

Secondo me è un linguaggio, anche se molto difficile da interpretare e capire, perché pufò far cambiare idea a chi ascolta

La musica un linguaggio come lo un racconto, così come scriviamo un racconto, così scriviamo la musica con altri segni

Si usa la musica anche per dire qualcosa che non si ha il coraggio di dire

Se sei un po’ giù di morale e ascolti la musica che ti piace ti si apre il cuore e fuoriescono i sentimenti, ma non te ne liberi…